Incidenti stradali con fauna selvatica

NORME DI COMPORTAMENTO DEL CONDUCENTE

Nel caso di incidente stradale con fauna selvatica il conducente del veicolo ha sempre l'obbligo di fermarsi e di avvisare tempestivamente le Forze dell'Ordine, così come sancito dal Decreto legislativo n. 285 del 30 aprile 1992 - art. 189 e successive modifiche:

"comma 9-bis. L'utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, da cui derivi danno a uno o più animali d'affezione, da reddito o protetti, ha l'obbligo di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno. Chiunque non ottempera agli obblighi di cui al periodo precedente è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 410 a euro 1.643. Le persone coinvolte in un incidente con danno a uno o più animali d'affezione, da reddito o protetti devono porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso. Chiunque non ottempera all'obbligo di cui al periodo precedente è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 82 a euro 328."

Se tale collisione avviene su strade statali, regionali, provinciali o comunali ed il veicolo coinvolto nel sinistro subisce dei danni, il cittadino può inoltrare richiesta di risarcimento con le modalità indicate sul sito della Regione Lombardia - Risarcimento danni infortuni subiti da cittadini in conseguenza di investimento/collisione con fauna selvatica.

DOCUMENTAZIONE DA TRASMETTERE A REGIONE LOMBARDIA

Eventuale richiesta di risarcimento danni a seguito di collisione con fauna selvatica deve essere inoltrata direttamente alla Regione Lombardia - spedita a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o consegnata c/o l'ufficio protocollo della sede territoriale regionale (S.T.E.R. di Sondrio, via del Gesù) entro 30 giorni dall'avvenuto sinistro - all'indirizzo sotto riportato e, per conoscenza, alla Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia nonchè al Servizio Caccia e Pesca della Provincia di Sondrio, corredata della seguente documentazione:

  • descrizione dell'evento
  • Modello denuncia da presentare a Regione Lombardia 
  • Rapporto di servizio della Polizia Provinciale o Verbale Polizia Locale/Carabinieri/Forze dell'Ordine
  • fotografie
  • preventivo/fattura del danno subito
  • copia patente del conducente
  • copia carta di circolazione del veicolo
  • copia eventuali dichiarazioni testimoniali
  • copia certificato pronto soccorso in caso di danni alla persona

Spett. Regione Lombardia
Presidenza della Giunta Direzione Centrale
Organizzazione Personale Patrimonio e Sistema Informativo
U.O. Patrimonio e Acquisti
Unità Operativa Archivi, Assicurazioni e Servizi Interni
Piazza Città di Lombardia 1
20124 MILANO

e, p.c.

Spett. Regione Lombardia
Direzione Generale Agricoltura
U.O. Multifunzionalità e Sostenibilità del Territorio
Piazza Città di Lombardia 1
20124 MILANO

e, p.c.

Spett. Provincia di Sondrio
Servizio Caccia e Pesca
Via Vittorio Veneto 28
23100 SONDRIO

Per ogni informazione o necessità contattare gli uffici del Corpo di Polizia Provinciale:
Telefono : 0342 531311 - 0342 531207
fax : 0342 531235
email: polizia.provinciale@provinciasondrio.gov.it

Per approfondimenti consultare il sito: http://www.provincia.so.it/polizia%20provinciale/incidenti/default.asp

Comunicati

consulta archivio

CENSIMENTI 2017

Censimenti 2017 UNGULATI / TIPICA

GIORNATE ADDESTRAMENTO CANI DA SEGUITA

Addestramento cani da seguita nel Comprensorio Alpino Alta Valtellina

CALENDARIO ESAMI CACCIA 2017

CALENDARIO DEGLI ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DEL PATENTINO PER L'ESERCIZIO VENATORIO IN ZONA ALPI 2017

MODIFICA QUOTA CONFERMA ASSOCIATIVA 2017 CAAV

CONFERMA ASSOCIATIVA 2017 COMPRENSORIO ALPINO ALTA VALTELLINA

News

consulta archivio

Incidenti stradali con fauna selvatica

Norme di comportamento del conducente e documentazione da trasmettere a Regione Lombardia

Continua